La Fatturazione Elettronica è ormai una realtà che sarà completamente facente parte della nostra vita di business tra pochi mesi e per ora ne stiamo prendendo coscienza più come un obbligo che come una vera e propria rivoluzione delle dimensioni che le competono.

Ma quale è la verità? Tutto è così positivo come ci viene descritto oggi?

Certamente la fatturazione elettronica comporterà dei cambiamenti importantissimi per gli attori principali del mercato delle transazioni economiche e finanziarie: aziende e professionisti. Le aziende dovranno abituarsi non tanto ad usare alcune nuove funzionalità dei software gestionali ma soprattutto a valorizzare il tempo precedentemente speso in attività manuali e ad integrare tutto il flusso elettronico al di là dell’emissione: firma digitale e conservazione elettronica saranno i passi successivi o contemporanei da realizzare per poter avere i benefici previsti da questo passaggio epocale. La riqualificazione del personale prima addetto alla mera emissione di documenti contabili sarà un altro aspetto di cui occuparsi anche prima della scadenza finale.

I professionisti avranno il compito più delicato perché è certo che dovranno adeguarsi ad uno scenario completamente diverso: l’emissione dei documenti fiscali non sarà più un’attività di valore aggiunto e si configurerà piuttosto come il passaggio finale di una catena di operazioni decise altrove rispetto allo studio professionale.

La fatturazione elettronica ovviamente introduce alcune rigidità nel sistema di emissione di documenti fiscali di cui le aziende italiane dovranno tenere conto. La verità finale è che l’adempimento della fatturazione elettronica è destinato a produrre benefici in ogni caso ma questi ultimi saranno percepiti solo limitatamente, almeno all’inizio, se le aziende non saranno capaci di gettarsi nel mondo della digitalizzazione con entusiasmo e cercando di ottenere benefici più importanti rispetto alla mera diminuzione del costo di emissione sul quale, pare, nessuno solleva dubbi di sorta.

In sintesi, gli aspetti minimi da considerare per poter godere dei benefici della fatturazione elettronica si possono così riassumere:

  • Sistema di conservazione digitale dei documenti
  • Sistema di gestione documentale estesa ai documenti fiscali
  • Digitalizzazione completa del ciclo “Ordine-Pagamento” con l’obiettivo di realizzare nel tempo i cambiamenti necessari ad ottenere concreti benefici non solo dal lato delle operazioni contabili ma anche e soprattutto dal lato della vendita.