contabilizzazione assistita

Fatturazione elettronica e contabilizzazione assistita per semplificare i processi aziendali

Contabilizzazione assistita, perchè vogliamo parlevene…

La dematerializzazione dei documenti rappresenta solo il punto di partenza del processo di cui, a beneficiare, è l’intero ciclo aziendale.

Proprio attraverso la dematerializzazione è stato raggiunto il primo obiettivo, ossia un’evidente riduzione di tempi e costi. I software che si sono susseguiti nel tempo per garantire a processi di contabilità sempre più efficienti, godono ormai di un livello di completezza invidiabile. In particolare, nel corso degli anni ad arricchirli è stata l’introduzione di moduli di contabilizzazione automatica. Le aziende hanno così potuto contare su programmi “ad hoc”, cui sono associate fluidità e rapidità nella trasmissione delle informazioni. Il risultato di questo processo è l’immediata disponibilità, e la facilità di condivisione delle informazioni stesse.

Grazie alla contabilizzazione assistita è possibile automatizzare i processi di acquisizione delle fatture passive (ricevute dal cliente) su Digital Hub, il servizio online proposto da Zucchetti. Con questo servizio “one-click” le aziende hanno a disposizione una serie di strumenti creati appositamente per eliminare in modo definitivo la carta lungo l’intero processo di fatturazione.

continua a leggere della contabilizzazione assistita sul nostro magazine digitale: digitalap.it

altri articoli che potrebbero interessarti sulla fatturazione elettronica li trovi cliccando qui

Read More

BUSINESS INTELLIGENCE e SOCIAL CRM

La chiave per il successo grazie al contributo del social crm

Le origini del CRM, acronimo di “Customer Relationship Management”, risalgono ai primi anni ’80. In quei tempi questo insieme di strategie di mercato, adottato dalle aziende al fine di gestire le relazioni a lungo temine con la clientela, era noto come “Database Marketing”. L’obiettivo, almeno all’inizio, era di realizzare dei “focus group” da utilizzare per interloquire in modo diretto con i clienti. Nel volgere di qualche anno le aziende si sono accorte di come fosse necessaria l’acquisizione di informazioni relative sia agli acquisti di un singolo cliente che alle modalità di impiego dei prodotti (o servizi) oggetto dell’acquisto stesso.

Dinamicità e gestione delle esperienze: i nuovi obiettivi del CRM

Con il passare degli anni il Customer Relationship Management è divenuto più dinamico. La capacità di captare i cambiamenti quotidiani nei gusti e negli interessi dei clienti è un fattore fondamentale per chi opera in un’economia globale. 

Continua a leggere l’articolo su digitap.it

Potrebbe interessarti anche: l’impatto del CRM su vendite e profitti

Read More

CRM E BUSINESS INTELLIGENCE

Differenze e somiglianze. Quali sono i vantaggi dell’integrazione

Customer Relationship Management Business Intelligence sono considerati, da alcuni addetti ai lavori, elementi molto diversi tra loro. Nell’ambito della digitalizzazione aziendale, il CRM appare un’attività ampiamente definita che può fare affidamento su una serie di software creati appositamente per consentire l’analisi e la gestione dei rapporti con la clientela.

La Business Intelligence, invece, ancora oggi è avvolta da un certo alone di “mistero”. Fra l’altro, solo di recente le piattaforme software hanno trovato impiego anche nelle PMI, non limitandosi a essere utilizzate all’interno delle grandi realtà. Il CRM rivolge l’attenzione al rapporto con i clienti già acquisiti e potenziali, gestendo sia l’approccio che l’interazione con l’azienda. Tale tecnologia si pone al servizio dell’organizzazione, sincronizzazione ed automatizzazione delle attività di marketing e vendita, estendendoti anche all’assistenza post-vendita.

Leggi l’articolo completo sul nostro magazine digitalap

Read More

L’IMPATTO DEL CRM SU VENDITE E PROFITTI

La fatturazione come indicatore del livello di salute delle aziende

La fatturazione riveste un ruolo fondamentale per qualunque azienda. Inoltrare mensilmente alla clientela un numero non indifferente di fatture significa, infatti, riuscire a vendere con successo i propri articoli o servizi. Ma, al giorno d’oggi, indipendentemente dal settore di riferimento, la concorrenza sempre più serrata e la crescita delle vendite online hanno finito per rendere più difficile ottenere i risultati sperati, anche per chi ha maturato molta esperienza sul mercato. Proprio per questo è ormai necessario, adottare misure che, più di altre, possano avere un impatto positivo sulle vendite.

leggi anche CRM: strategia vincente per le aziende

CRM ed evoluzione dei rapporti con la clientela

Tra i software che negli ultimi tempi si sono imposti all’attenzione degli addetti ai lavori, un posto d’onore spetta al CRM. Di cosa si tratta? Di una tecnologia che permette alle aziende di operare in maniera più efficiente e performante. Le vostre entrate saranno destinate a crescere in virtù di una nuova visione dei rapporti con la clientela. […]

Soddisfazione del cliente: fattore fondamentale per la crescita del profitto

Grazie al CRM è possibile disporre di informazioni complete sugli acquisti effettuati dai clienti. Il possesso e l’analisi immediata di questi dati, vi aiuterà a indirizzare verso ciascun cliente promozioni specifiche, quali sconti speciali su prodotti e servizi, ed estensioni di garanzia. Il vostro impegno, nell’ambito della personalizzazione, verrà premiato a livello di vendite. […]

I vantaggi dei software CRM

Il monitoraggio delle procedure aziendali attraverso il CRM consentirà di migliorare le vostre performance. Se implementato adeguatamente, il sistema è in grado di fornire una valutazione puntuale del processo di vendita e, allo stesso tempo, dell’esperienza vissuta dai clienti. […]

Leggi l’articolo completo sul nostro magazine digitalap

Read More

CRM: STRATEGIA VINCENTE PER LE AZIENDE

CRM per la fidelizzazione della clientela, la strada per ottimizzare il vostro business

Sono ormai lontani i tempi in cui l’agenda cartacea costituiva, per le aziende, uno strumento indispensabile.

Conseguentemente è stato il processo di digitalizzazione a cambiare le carte in tavola, garantendo una gestione più semplice e veloce dei processi, diminuendo i costi operativi.
Tuttavia diverse realtà continuano ad investire le proprie risorse con l’unico obiettivo di ampliare la clientela di riferimento.

Sebbene aumentare il bacino di utenti resti un goal importante, è altrettanto indispensabile dimostrarsi attenti nei confronti di chi è già cliente.

Un’azienda che punta decisa sulla digitalizzazione delle procedure, non deve ritenere esaurito il suo compito con l’adozione di strumenti quali la fattura elettronica, la quale rappresenta solo il primo passo verso una gestione più efficiente delle risorse. 

Leggi l’articolo completo sul nostro magazine digitalap

Contattaci per una demo sul CRM

Read More

Dossier Fatturazione Elettronica: tutte le scadenze dal 1° Luglio

La Fatturazione Elettronica entra nel vivo e ricordiamo tutte le scadenze che aspettano le aziende italiane ed i professionisti, nell’intenzione di fornire un servizio informativo alla nostra clientela.

  • il 1° Gennaio del 2017 è iniziato il regime di opzionalità della fattura elettronica tra privati (che già diverse centinaia di migliaia di aziende hanno cominciato ad utilizzare)
  • il 1° Luglio 2018 la Fatturazione Elettronica diventa obbligatoria per tutte le cessioni di carburanti e quindi per tutte le aziende che operano nella cessione di benzina e di gasolio nonchè per i subappalti nell’ambito di appalti pubblici
  • Il 1° Settembre 2018 la Fatturazione Elettronica diventa obbligatoria per tutte le cessioni in regime di “tax-free” shopping
  • Il 1° Gennaio 2019 scatta l’obbligo generalizzato di Fatturazione Elettronica per tutti i titolari di Partita IVA, con esclusione
    • dei contribuenti che rientrano nel regime dei vecchi minimi e nel regime forfettario
    • delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi da e con soggetti esteri.

Scrivete a info@ithesiapro.it per necessità di chiarimenti e approfondimenti.

Read More

Pochi giorni al 1° Luglio: come fare carburante?

Come impatta la Fatturazione Elettronica sulla vita quotidiana?

Con la Fatturazione Elettronica come faccio a pagare il pieno di carburante? E come funziona l’invio delle fatture? Cosa posso e cosa non posso fare? Gli enigmi si stanno susseguendo sempre di più in questi giorni ed è normale vista la scadenza del 1° Luglio.

Vediamo quindi di fare chiarezza sulla materia che di fatto sarà forse meno complicata del previsto.

  1. Anzitutto saranno aboliti o quasi tutti i pagamenti in contanti. il che non significa che non si potrà più pagare il carburante con mezzi diverso da quelli elettronici ma con queste osservazioni:
    1. il pagamento in contanti sarà possibile ma non consentirà di dedurre il costo dell’acquisto nè permetterà di detrarre l’IVA relativa
    2. saranno possibili pagamenti con modalità diverse da quelle elettroniche a condizione che il pagamento stesso risulti tracciabile (quindi saranno considerati validi i pagamenti con assegni, bancari e postali, circolari e non, con vaglia cambiari e postali
    3. saranno altresì possibili altri pagamenti elettronici come l’addebito diretto, il bonifico bancario o postale e il bollettino postale, oltre alle carte di debito, di credito
  2. Di fatto quindi per la detraibilità IVA sarà sufficiente evitare il contante ed utilizzare un qualunque altro metodo di pagamento
  3. Il pagamento potrà avvenire come accade ora in alcuni casi in un momento diverso dalla cessione, quando ad esempio vi sia un rapporto continuativo tra cessionario e cedente. In questo caso la fattura potrà anche essere emessa a titolo riepilogativo entro il 15 del mese successivo alla cessione.

Quest’ultima circostanza prolunga la vita, se così si può dire, anche se con funzioni più limitate alle carte carburante che potranno essere utilizzate per tenere traccia del rapporto continuativo stesso tra le parti.

Quindi tutto il flusso di carburanti dovrà essere documentato con la Fattura Elettronica, senza esclusione alcuna. Pena la mancata deducibilità e detraibilità dell’IVA relativa all’acquisto.

Read More

Perché è importante usare l’informatica per l’HR

I software per le Risorse Umane sono strumenti fondamentali per la gestione delle Risorse Umane. Queste ultime sono il motore fondamentale delle aziende e costituiscono quello che si chiama il Capitale Umano. Si definisce Capitale Umano l’insieme delle conoscenze, delle competenze e delle abilità e delle emozioni acquisite durante la vita da un individuo e finalizzate al raggiungimento di obiettivi sociali ed economici, singoli o collettivi.

Le aziende vivono e si evolvono solo in misura di quanto si evolve il loro Capitale Umano. Le nuove conquiste in termini di valore delle aziende si possono ottenere con programmi di sviluppo del Capitale Umano che consentano di realizzare progressi rispetto ai clienti, ai mezzi di produzione e a tutto ciò che costituisce il raggio di azione delle aziende stesse.

Ecco dunque che la funzione HR diventa il perno fondamentale per la gestione strategica del valore dell’azienda. Ed ecco che è importante usare l’informatica, cioè i programmi software, per gestire le Risorse Umane in modo adeguato.

Esistono anche ragioni di dettaglio che conducono a questa conclusione e le presentiamo di seguito.

I software per le Risorse Umane formalizzano la relazione

I programmi software per le Risorse Umane consentono di tradurre in aspetti quantitativi e formalizzati le considerazioni qualitative che vengono svolte attorno allo sviluppo delle Risorse Umane e permettono dunque di rendere concreti i progressi che si realizzano in tema dello sviluppo stesso. Quel dipendente ha migliorato la sua performance? Invece di affidarsi a ricordi e a sensazioni è possibile oggi sistematizzare le considerazioni qualitative in sistemi articolati che consentono di aumentare l’oggettività del processo.

I software per le Risorse Umane riducono l’emotività della relazione

I software per le Risorse Umane contribuiscono a rendere oggettiva e “pulita” ogni relazione aziendale tra individui e a sgonfiare di emotività le relazioni stesse almeno per ciò che riguarda gli aspetti lavorativi. Quando si intende sviluppare una cultura interna della fiducia è importante fare in modo che esistano sistemi che aiutino a mettere a prova questa fiducia nella vita quotidiana, affidando all’informatica gli aspetti della relazione aziendale che più possono creare difficoltà come le retribuzioni, le ferie, i rimborsi e gli altri aspetti ad essi collegati.

I software per le Risorse Umane danno importanza alle persone

I software per le Risorse Umane contribuiscono quindi a “dare importanza” alle persone e a far sentire il valore che l’azienda ripone su di esse, per fare in modo che il termine Capitale Umano non sia soltanto una parola o un modo di dire ma una vera e propria affermazione di politica aziendale che consenta all’azienda e alle persone di ritrovarsi attorno allo stesso tavolo e di concordare insieme come sviluppare il business.

In conclusione, più software equivale a più valore…

I software per le Risorse Umane consentono dunque di fare crescere l’azienda e di dare corpo al cosidetto concetto dell’”Impresa Sociale” di cui abbiamo già parlato in questo blog e che permette di dare ulteriore valore al business, non solo in termini qualitativi ma anche parlando di valori economici. Come dimostrano le tante attività di promozione della qualità del lavoro in azienda che si svolgono in Italia e nel mondo a supporto del capitale complessivo delle aziende stesse.

 

Read More

L’azienda del futuro è…

L’azienda del futuro è…

L’azienda sociale si sta imponendo come modello di azienda del futuro. I cambiamenti a cui stiamo assistendo nel mondo del lavoro e nella gestione delle risorse umane sono probabilmente molto più forti di quanto non ci si potesse aspettare. Le statistiche che ci facevano pensare qualche tempo fa alla robotizzazione dei mestieri e delle professioni ci parevano quasi del tutto folli ma oggi siamo costretti a ricrederci: la realtà come spesso succede supera la fantasia.

Ad esempio l’intelligenza artificiale sta dominando il mondo dell’informatica e sicuramente farà il suo effetto con implicazioni sul mondo del lavoro prima del previsto. Le previsioni sull’arrivo delle tecnologie spesso sono troppo poco realistiche, nel senso che si fanno precedere dalle tecnologie stesse.

Le metriche tradizionali delle Risorse Umane? Non bastano…

La gestione delle risorse umane interne e delle relazioni con l’esterno oggi conduce a non poter più valutare un’azienda solo dal punto di vista delle metriche tradizionali come la performance finanziaria o la qualità dei prodotti e dei servizi.  Oggi è importante valutare le aziende soprattutto sulla base della qualità della loro relazione con i lavoratori e con i clienti così come sulla base del loro impatto sulla società in generale.

E’ quello che configura oggi il fenomeno dell’”Azienda Sociale”, cioè dell’organizzazione che non si rapporta più solo con la proprietà e con sé stessa ma soprattutto con i terzi e soprattutto con quei terzi che entrano in una relazione stretta con l’azienda stessa. La grande differenza rispetto al passato risulta nel fatto che l’azienda viene vista come responsabile della qualità di tali relazioni in generale e che tale responsabilità crea un impatto positivo o negativo sul valore complessivo dell’immagine della società stessa.

Cosa devono fare le aziende dunque?

Le aziende devono quindi differenziare la loro posizione e a spendere energie anzitutto nei confronti dei loro collaboratori ma anche verso i territori nei quali vivono, verso le comunità dei clienti e dei fornitori che vi abitano e verso le autorità che regolano i territori stessi.

Quali strumenti possono aiutare?

Esistono svariati strumenti che possono aiutare le aziende nel posizionarsi come Aziende Sociali, sapendo che lo sforzo maggiore dovrà essere fatto a livello di cultura aziendale e di incitamento a sviluppare tale cultura. Il marketing interno sarà quindi chiamato in causa in prima persona e strumenti come quelli menzionati di seguito potranno fare da testimonianza concreta che l’azienda è decisa a percorrere la strada dell’azienda sociale…

  • il Portale HR per l’ottimizzazione dei processi di relazione tra azienda e dipendenti e collaboratori;
  • le suite di HR Analytics che permette di valutare in ogni momento l’avanzamento rispetto agli obiettivi aziendali;
  • le suite di Gestione delle Risorse Umane che permettono alle Direzioni HR di disporre e gestire le informazioni necessarie per facilitare e favorire il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Tutte le aziende possono dunque diventare Aziende Sociali. Ciò che conta è la volontà di gestire le relazioni in modo strutturato e moderno, come fa Ithesia Group al suo interno e per i suoi clienti…

Read More

Commercialisti di Verona – Rapporto Ithesia sulla digitalizzazione

La digitalizzazione è una necessità per tutti e i commercialisti di Verona hanno deciso di affrontarla con serenità e dovuto anticipo. Ithesia sta raccogliendo dati a riguardo di questo fenomeno tramite interviste quotidiane con professionisti del territorio che si dimostrano sempre più decisi ad intraprendere la strada digitale, pur con qualche timore e non senza evidenziare gli sforzi necessari per percorrere il cammino.

Ecco dunque gli assi principali della digitalizzazione per i commercialisti di Verona:

  1. dotazioni software all’altezza del termine “digitale”
  2. presenza web sempre più accentuata
  3. utilizzo di servizi cloud e di strumenti di condivisione e collaborazione

Ed ecco anche gli aspetti meno positivi che vengono messi in luce senza lamentele ma in un’ottica di completa trasparenza e di realismo:

  • apprensione sui costi, che tuttavia sfuma una volta che si sono ben percepiti i vantaggi ed i costi effettivi delle soluzioni
  • necessità di formare le risorse interne, tematica verso la quale Ithesia si è ben strutturata con una divisione che si occupa solo di formazione
  • carico di lavoro nell’apprendere con efficacia ad utilizzare tutte queste nuove tecnologie e metodologie per fare business.

Se desideri anche tu fare parte di questo pannello di osservazione clicca su questo link e verrai contattato da un nostro operatore per un’intervista.

IThesia Studio Srl

Viale del Commercio, 47
37135 Verona (VR)
Ufficio 045 4770854
info@ithesiastudio.it
www.ithesiastudio.it

Read More